Classifica dei migliori conti correnti online


L’ottava edizione del Rapporto Conti Correnti ha visto premiata Ing Direct con il suo Conto Corrente Arancio. Seguono a ruota Conto WeBank di WeBank sul secondo gradino del podio e Websella di Websella.it in terza posizione. Ai fini della classifica sono stati considerati i costi a zero, le remunerazioni positive, i depositi svincolati (e gratuiti) collegati al conto, e la trasparenza bancaria. Il conto migliore del 2009 ha quindi zero spese, remunerazione attiva delle giacenze in conto, prevede la possibilità di essere agganciato gratuitamente ad un conto di deposito svincolato ed è trasparente nel fornire le informazioni circa commissioni e voci di costo via web. Questi 4 criteri sono stati utilizzati dagli analisti di Osservatorio Finanziario per redigere la classifica aggiornata dei conti migliori per l’online. I 42 conti correnti degli altrettanti istituti di credito costituenti il campione 2010 sono prodotti con operatività base, gestibili prevalentemente online e con costi più contenuti rispetto ai tradizionali conti a pacchetto all-inclusive disponibili in filiale. Sono stati analizzati sulla base di quattro classifiche parziali che hanno permesso di assegnare un punteggio quantitativo alla banca più economica, a quella più remunerativa, al conto di deposito a vista (cioè libero da vincoli) più redditizio, ma solo se agganciato al conto principale d’appoggio gratuitamente, e alla banca più trasparente.
Sul gradino più alto del podio della classifica edizione 2010 si posiziona Ing Direct, la banca online pura che non ha filiali e sportelli, con Conto Corrente Arancio. Il conto d’appoggio a zero remunerazione e unico del campione analizzato completamente a zero spese, tanto che anche l’imposta di bollo è a carico della banca. A condizione però che si accreditino sul conto stipendio o pensione, o che il saldo medio trimestrale superi i 3.000 euro. Gratis carta bancomat internazionale VPay e carta di credito, così come tutte le operazioni di prelievo cash, anche nell’area Euro. Punteggio massimo anche nella classifica dedicata alla trasparenza, per la facilità di accesso alla sezione informativa. Medaglia d’argento, invece, per un’altra banca solo-online: WeBank, con il nuovo Conto WeBank 2in1. Premiato sia per le spese di gestione contenute, zero commissioni per prelievi in Italia e in Europa, bancomat e carta di credito gratuite e operazioni via internet a costo zero, sia per la possibilità di agganciare al conto, del tutto gratuitamente e in automatico, un deposito a vista remunerato con tasso lordo all’1,10%. Ma si può anche optare per il deposito vincolato, con rendimenti fino al 3% per i vincoli a 12 mesi, ma solo se si apre il conto entro il 20 maggio 2010. Terzo classificato Websella.it, la banca online pura del Gruppo Banca Sella. Conto Websella, tutto a zero spese se gestito online, applica una commissione di 5 euro alle operazioni disposte allo sportello, mentre i bolli statali restano a carico del cliente. Inoltre, in un solo anno, vede ridurre drasticamente il tasso creditore applicato alle somme lasciate in giacenza: dal 4,50% lordo, in promozione per 6 mesi, di un anno fa, infatti, l’interesse scende al più contenuto 0,50%. Nell’offerta della banca non è previsto un deposito svincolato a vista da agganciare gratuitamente al conto online, ma volendo i clienti bisognosi di liquidità, possono optare per il vincolato a 3, 6, 12 mesi con tassi attivi rispettivamente pari a 1,50%, 2% e 2,50%, lordi. Su depositi non inferiori a 1.000 euro. In quarta posizione si piazza Conto Fineco, di Fineco Bank, la banca online del Gruppo Unicredit che, rispetto all’edizione precedente, perde 3 posizioni. Il conto, con remunerazione attiva lorda agganciata all’Euribor a 1 mese 360, prevede un canone mensile di 5,95 euro, completamente azzerabile per chiunque disponga l’accredito diretto in conto di stipendi e pensioni, o per accrediti ricorrenti mensili di almeno 1.500 euro. Sesto posto per Barclays Bank e Deutsche Bank, a parità di punteggio. Conto Barclays Essential di Barclays Bank, ha canone mensile pari a 0, mantiene a 2 euro le commissioni per il prelievo di contanti da Atm non appartenenti al Gruppo, in Italia e nell’Area Euro, anche se i primi 50 sono gratis, e applica una maggiorazione di 4 euro per le operazioni da filiale. Ma ha il plus aggiuntivo di poter agganciare al conto online basic, un deposito vincolato remunerato con tassi che arrivano 2,90% per vincoli a sei mesi, ma solo se la giacenza in conto supera i 50.500 euro. Fa parte dell’offerta Barclays anche il nuovo Conto 2 You, lanciato a dicembre 2009, con remunerazione al 2% in promozione per i primi 12 mesi su giacenze fino a 20mila euro. L’operatività è tutta a zero se gestita via internet banking, mentre il canone mensile di tenuta conto resta fisso a quota 4 euro. DB Componi Online di Deutsche Bank, invece, ha canone zero, applica 1,80 euro di commissioni per il prelievo da Atm non appartenenti al Gruppo, ma i primi 24 al mese sono gratis, mentre bancomat internazionale e carta di credito sono a costo zero. Inoltre, grazie al concorso a premi “Raddoppia con Db”, permette a tutti i titolari di un conto corrente attivo presso la banca, di vincere ogni mese una cifra pari esattamente al valore del saldo in conto e fino ad un massimo di 15.000 euro. La promozione, valida fino al 30 giugno 2010, offre anche a coloro che hanno disposto l’accredito diretto in conto di stipendio o pensione, di vincere una volta al mese un bonus pari al valore dello stipendio o della pensione accreditati, e fino ad un massimo di 5.000 euro.


Comments are closed.