Conto corrente cointestato


Si parla di conto corrente “cointestato” quando il conto corrente è intestato a due o più persone contemporaneamente e non necessariamente legati da un rapporto di parentela. L’operazione di cointestazione si effettua all’apertura del conto e in tal caso ogni persona intestataria dovrà depositare presso la Banca la propria firma sullo specimen, la scheda su cui il titolare di un conto corrente deposita, appunto, la propria firma.
Il conto cointestato prevede due tipologie di firma: la firma disgiunta e la firma congiunta. Nel caso di firma disgiunta, ognuno dei titolari potrà eseguire un’operazione senza dover chiederne l’approvazione all’altro titolare; nel caso, invece, di firma congiunta le operazioni potranno essere effettuate solo se firmate e quindi autorizzate da tutti gli intestatari. Naturalmente le clausole a ‘firma congiunta’ e a ‘firma disgiunta’ devono essere sottoscritte da ogni intestatario. Sicuramente un conto corrente cointestato è particolarmente vantaggioso per una coppia di coniugi poiché consente loro di evitare la duplicazione dei rapporti con la banca e di conseguenza la duplicazione dei costi relativi al canone periodico, alle spese di comunicazione, ecc. I problemi nascono in fase di successione, perchè, in caso di decesso di uno dei cointestatari, è necessario valutare se si tratta di conto corrente a firma congiunta o di conto corrente a firma disgiunta. Nel caso del conto corrente cointestato a firme disgiunte ognuno degli altri cointestatari ha il diritto di disporre separatamente sul conto; lo stesso diritto aspetta a tutti gli eredi del cointestatario che dovranno esercitarlo tutti insieme. Gli eredi dovranno effettuare una semplice variazione di intestazione a loro favore, ne conseguirà che il luogo del nominativo del defunto risulteranno i nominativi degli eredi. Se la cointestazione è, invece, a firme congiunte il conto viene bloccato del tutto fino all’identificazione attestata degli eredi legittimi. Questi poi dovranno esercitare insieme all’intestatario rimasto in vita e nello stesso tempo decideranno la sorte del conto.


I Commenti sono chiusi